Focaccia fatta in casa

Focaccia fatta in casa – La Pizza Secondo Paolo

Focaccia in casa deliziosa focaccia realizzata con la ricetta di Gabriele , facilissima da fare, molto leggera e digeribile e con una grande alveolatura, perfetta da farcire secondi i propri gusti o da mangiare anche solamente così. La caratteristica di questa focaccia è la medialunga lievitazione e il poco lievito usato, questo infatti è il segreto per ottenere un impasto digeribile  e pieno di bolle.Non utilizziamo la planetaria per preparala ma solo una ciotola grande e una forchetta, avrà una elevata idratazione e quindi sarà un impasto morbidissimo per una Focaccia fatta in casa

Focaccia barese con pomodorini su un tagliare a tranci
Focaccia

Ingredienti per una focaccia fatta in casa teglia 30×40

  • 800 g di farina con almeno 13g di proteine
  • 520 g di acqua temperatura ambiente
  • 4 g di lievito di birra fresco
  • 22 g di sale

Per la Farcitura tipo Focaccia Barese

  • 250g di pomodorini
  • origano q.b

per la salamoia

  • 20 cl di acqua
  • 20 cl di olio
  • un pizzico di sale

Preparazione della focaccia

  1. Cominciate versando il lievito nell’acqua tutta a temperatura ambiente e scioglietelo per bene
  2. in alternativa potete anche sbriciolare il lievito nella farina , il risultato non cambierà. Se preferite, potete utilizzare 4 g di lievito di birra disidratato. Proseguite versando la farina con almeno 13g di proteine.
  3. Poi versate metà della farina 
  4. mentre impastate con un cucchiaio
  5. la temperatura ideale dell’acqua è di 20°. Lasciamo riposare per circa 10 min la pastella. Aggiungiamo la farina poco per volta in 3 steps, quando abbiamo aggiunto i 3/4 della farina potete aggiungere anche il sale
  6. continuare ad impastare, fino ad ottenere un composto omogeneo
  7. Infine trasferite l’impasto sul piano da lavoro possibilmente in marmo o in acciaio e lavoratelo con le mani
  8. fino a che non sarà liscio e omogeneo
  9. Ottenuto un bel panetto liscio, lasciatelo riposare sul piano di lavoro per una decina di minuti coprendolo con la ciotola
  10. Una volta riposato dategli una piccola piega: immaginate che la sfera sia divisa in 4 parti, prendete l’estremità di ognuna, tiratela delicatamente e ripiegatela verso il centro, infine dategli la forma di una sfera. Trasferite l’impasto così formato in una ciotola, coprite con pellicola trasparente
  11. lasciate lievitare. Per comodità potete mettere la ciotola con tappo , così l’interno raggiungerà la temperatura ideale . I tempi sono approssimativi poiché ogni impasto, la temperatura e le condizioni meteorologiche influenzano la lievitazione: mediamente l’impasto dovrebbe impiegare 8 ore a per avere un impasto leggero e fragrante .
  12. Trascorso il tempo della lievitazione, l’impasto sarà bello gonfio
  13. quindi trasferitelo sul piano da lavoro
  14. Se dovesse servirvi, dovete infarinare leggermente il piano di lavoro, aggiungere un foglio di carta forno sulla teglia e spennellare la carta con un pò di salamoia. Versate l’impasto nella teglia ” ricoperta dalla carta forno” la facciamo adagiare su tutti i bordi e aggiungiamo il resto della salamoia.
  15. lasciamo lievitare per un’altra ora e mezza a temperatura ambiente

dopo aver lavato i pomodorini li dividiamo e li mettiamo nella nostra focaccia aggiungiamo l’origano

Per una focaccia genovese non aggiungiamo i pomodorini

cuocere per circa 20 min a 250°

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi

per agevolarvi nella stesura allego il video anche per rendere l’idea

Conservazione

Una volta lievitato l’impasto va cotto . Nel caso in cui abbiamo la possibilità di allungare i tempi allunghiamo la lievitazione quindi, coprire la ciotola con il tappo e lasciar maturare in frigorifero per 18/20 ore. Trascorso il tempo sarà sufficiente lasciar acclimatare l’impasto e poi proseguire come da ricetta.
La pasta per la pizza una volta lievitata non può essere congelata,  ve lo consiglio vivamente.
Non date ascolto a chi preferisce congelare la Focaccia in casa Cruda o semi cotta !!


Qualche informazione in più

 La lettera W sta ad indicare la percentuale di proteine presenti nella farina. Un valore basso corrisponde ad una farina debole, in genere le più indicate per i dolci, invece un alto valore favorisce gli impasti lievitati perché più ricco di glutine. in questo caso 13 proteine corrisponde più . meno ad una farina W260 Cos’è il glutine? In sintesi è una proteina che si sviluppa impastando acqua e farina e ha proprietà elasticizzanti.


Consigli per la Cottura

Per la cottura della pasta per la pizza ricordiamo che non c’è una regola fissa, perciò è opportuno seguire la ricetta di riferimento. In linea di massima è opportuno pre riscaldare  il forno che dovrà essere molto caldo prima di infornare la pizza, una temperatura ideale per il forno di casa è di 250° se arriva ai 270° meglio !!i tempi variano a seconda della temperatura.

gusti pizza fatta in casa

Ricetta Pasta per la pizza – La Pizza Secondo Paolo

Tutte Le Ricette

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.